Pizza di crema, amarene e mandorle

Dunque… vediamo se riesco a ricordarmi bene tutti gli ingredienti e come si prepara, visto che questo dolce lo preparava la nonna in ocasione del suo onomastico, il 2 di agosto, e non esiste ricetta scritta. Potra’ anche darsi che lo si prepari da qualche altra parte, ma in tutta sincerita’ io l’ho sempre assaggiato solo nella mia famiglia.
Dosi approssimative, perche’ la mia mamma va ad « occhio » e a mente :-))
Pasta frolla preparata con 1/ kg di farina e 250 g. di burro o sugna, buccia grattugiata di un limone, 1/2 kg di zucchero, 5 tuorli d’uovo e un po’ di sale.
Per la crema, 6 cucchiai rasi di farina, 6 cucchiai di zucchero, 6 tuorli d’uovo, 300 g di cioccolato fondente, quello in tavoletta.
Poi 500 gr di amarene, la mia mamma utilizza quelle che gli restano dopo aver preparato lo sciroppo; in alternativa, marmellata, zucchero a velo.
400 gr di pasta di mandorla, o in alternativa amaretti morbidi pestati.

Rivestire uno stampo con la pasta frolla, stendere per prima la pasta di mandorle, ricoprire quindi con la crema a cioccolato ed infine con le amarene.
Rivestire con dell’altra pasta frolla.
Ora non ricordo bene: nella mia infanzia ho un vago ricordo di una pizza preparata con 2 strati di crema, uno bianco ed uno a cioccolato, ma non ricordo bene la sequenza. Mi pare che quello bianco andasse dopo le amarene, ma devo informarmi dalla fonte diretta e riaggiornare la ricetta.

Chiedo venia se non mi sono espressa in un italiano eccellente, ma la ricetta mi e’ stata dettata e spiegata a voce, e non sono molto brava a trascriverla. Spero pero’ che si capisca qualcosa, e siate in grado di realizzarla, perche’ e’ davvero una libidine :-))